Scheda rilevazione dati Libretto Impianto


 

Provincia di Chieti

Procedura informatizzata per l’adozione del nuovo

“Libretto di impianto per la climatizzazione”

Scheda rilievo dati:

  Scheda di rilevazione dati - Provincia di Chieti (1,4 MiB, 2.187 hits)
Scheda di rilevazione dati per la gestione del nuovo Libretto Impianto. Procedura della Provincia di Chieti - O.P.S. Chieti

  Scheda di rilevazione dati (compilabile) - Provincia di Chieti (6,6 MiB, 2.770 hits)
Scheda di rilevazione dati (pdf compilabile a video) per la gestione del nuovo Libretto Impianto. Procedura della Provincia di Chieti - O.P.S. Chieti

Schede sezioni:

  Sezione 4.1bis (per altri generatori) (1,5 MiB, 1.752 hits)
Scheda di rilevazione dati per la gestione del nuovo Libretto Impianto - Sezione 4.1bis (per altri generatori). Procedura Provincia di Chieti - O.P.S. Chieti

  Sezione 4.4bis (impianti di climatizzazione) (729,0 KiB, 1.460 hits)
Scheda di rilevazione dati per la gestione del nuovo Libretto Impianto - Sezione 4.4bis (impianti di climatizzazione). Procedura Provincia di Chieti - O.P.S. Chieti

  Sezione 14.1 (consumi impianti a biomassa) (619,7 KiB, 775 hits)
Scheda di rilevazione dati per la gestione del nuovo Libretto Impianto - Sezione 14.1 (consumi combustibile impianti a biomassa). Procedura Provincia di Chieti - O.P.S. Chieti

  Sezione 14.4 (consumi trattamento acqua) (718,3 KiB, 757 hits)
Scheda di rilevazione dati per la gestione del nuovo Libretto Impianto - Sezione 14.4 (consumi prodotti chimici trattamento acqua). Procedura Provincia di Chieti - O.P.S. Chieti

 

Come preannunciato in occasione della riunione collegiale tenutasi in data 23 ottobre u.s., la O.P.S. S.p.A. ha elaborato una procedura semplificata ed informatizzata per l’osservanza dell’obbligo di sostituzione del libretto con il nuovo modello di cui all’Allegato I al D.M. 10.02. 2014.

A questo scopo è stata aggiornato il software in dotazione a ciascuna ditta di manutenzione, prevedendo una nuova sezione denominata “Libretto di impianto” la cui compilazione è stata agevolata avendo provveduto all’attivazione di tasti di precompilazione che riportano nelle schede corrispondenti, tutti i dati già in possesso del tecnico.

La procedura prevede quanto segue: il tecnico dovrà recarsi presso il proprio cliente con la scheda di rilievo dati (disponibile sia in formato cartaceo che elettronico PDF compilabile). Si consiglia di portare con sé anche copia delle schede:

4.1bis da utilizzarsi in presenza di altri generatori di calore (stufe a pellets – radiatori a gas). La scheda, una volta compilata, dovrà essere trattenuta dal tecnico il quale ne riporterà i contenuti nel proprio sw di gestione.

4.4bis da utilizzarsi in presenza di impianti di climatizzazione estiva. La scheda, una volta compilata, dovrà essere trattenuta dal tecnico il quale ne riporterà i contenuti nel proprio sw di gestione.

14.1 “consumo di combustibile”: che dovrà essere rilasciata al proprio cliente, sulla quale il responsabile dell’impianto dovrà riportare il consumo di combustibile nel caso siano presenti generatori di calore a biomassa;

14.4 “consumo di prodotti chimici per il trattamento acqua del circuito dell’impianto termico”: che dovrà essere rilasciata al proprio cliente, sulla quale il responsabile dell’impianto dovrà riportare il consumo prodotti chimici in presenza di sistemi di trattamento dell’acqua

In definitiva:

all’utente dovrà essere sempre rilasciata copia originale del modulo di rilievo dati e le schede 14.1 (se presente generatore a biomassa) e 14. 4 (se presente sistema di trattamento dell’acqua dell’impianto)

il tecnico dovrà invece trattenere copia della scheda di rilievo dati nonché eventuali schede 4.1_bis (se presenti altri generatori) e 4.4_bis (se presenti impianti di climatizzazione). Tutti i contenuti del modulo e delle schede dovranno quindi essere implementati nelle apposite sezioni del sw in dotazione.

Copia del modulo di rilievo dati utilizzabile sia in formato cartaceo che elettronico nonché copia delle schede 4.1_bis, 4.4_bis, 14.1 e 14.4 sono disponibili per il download cliccando nell’apposito link predisposto nella versione 3.12.11 del sw, cui invitiamo ciascuna ditta ad aggiornarsi.

Sul sito www.opschieti.it infine sono stati pubblicati tre esempi di compilazione del modulo nonché alcune istruzioni per la corretta compilazione della scheda di rilievo dati

Buon lavoro

Indicazioni per l’uso

Il modulo deve essere sempre compilato in due copie. La copia originale deve essere consegnata al responsabile dell’impianto il quale dovrà conservarla assieme alla documentazione del suo impianto. Per la compilazione del modulo attenersi alle seguenti indicazioni.

Data intervento: riportare la data in cui si effettua l’intervento

Codice impianto ID: riportare il codice impianto assegnato all’utente (se noto).

CF/PIVA: riportare il Codice fiscale/PIVA del responsabile dell’impianto. Si rammenta che tale campo è obbligatorio nel Rapporto di Controllo di Efficienza Energetica per cui è necessario che venga riportato nel modulo in modo corretto.

1.1 Volume Lordo riscaldato:il calcolo deve essere eseguito sulla base delle superfici dei locali effettivamente riscaldati. Nel caso di impianti domestici, trattandosi di un valore indicativo può essere determinato moltiplicando per 3 la superficie dei vani riscaldati.

1.1 Volume Lordo raffrescato:il calcolo deve essere eseguito sulla base delle superfici dei locali effettivamente raffrescate. Nel caso di impianti domestici, trattandosi di un valore indicativo può essere determinato moltiplicando per 3 la superficie dei vani raffrescati.

1.3 Potenza utile: riportare la somme delle potenze utili degli apparecchi che possono funzionare contemporaneamente per garantire l’erogazione del medesimo servizio (si rammenta che eventuali pannelli solari termici non concorrono al calcolo della potenza utile).

2.1 Contenuto d’acqua dell’impianto: riportare il valore di progetto. Se non disponibile può essere stimato moltiplicando per 10 il volume del vaso di espansione della caldaia.

2.2 Durezza totale dell’acqua: può essere misurata ovvero riportata sulla bolletta dell’acqua ed infine può essere rilevata dai siti internet delle società distributrici dell’acqua potabile.

2.3 Trattamento dell’acqua dell’impianto di climatizzazione: se presente, indicare la tipologia di trattamento adottata

2.4 Trattamento dell’acqua calda sanitaria: se presente, indicare la tipologia di trattamento adottata

Scheda 4.1: Gruppi termici o caldaie: se è presente un unico generatore riportare 1 nel campo N° Totale e nelle sezioni sottostanti riportare i soli dati relativi alla Potenza utile nominale ed al Rendimento utile nominale del generatore di calore. Qualora siano presenti più generatori di calore (ad es. stufa a pellets – radiatore a gas) riportare il numero di generatori effettivamente presenti nel campo numero totale e compilare la scheda 4.1_bis allegata coerentemente con il numero di generatori aggiuntivi effettivamente presenti. Nel caso sia presente una generatore a biomassa, consegnare al proprio cliente una copia della scheda 14 allegata, che dovrà essere aggiornata dal responsabile dell’impianto in funzione degli acquisti di combustibile.

Scheda 4.4: Macchine frigorif./pompe di calore: riportare nel campo N° Totale, il numero di apparecchiature effettivamente presenti (si rammenta che devono essere prese in considerazione le unità esterne e non quelle interne). Riportare tutti i dati reperibili sulla scheda 4.4 bis allegata che dovrà essere compilata coerentemente con il numero di unità esterne rilevate.

5.1.: Regolazione primaria: per “sistema di regolazione ON/OFF” si intende un cronotermostato. Gli estremi del sistema di regolazione adottato devono essere riportati nella sottostante sezione:

5.2: Regolazione singolo ambiente o di zona: qualora l’impianto sia regolato a zone ovvero siano presenti ulteriori dispositivi per la regolazione, compilare la sezione corrispondente

Sottoscrizione: riportare recapiti telefonici e PDR dell’utente (se disponibile).

Si ricorda che il modulo in originale deve essere consegnato al proprio cliente

 

Esempi di utilizzo

 

Esempio n°1  (Caldaia, pompa calore)

  Esempio 1 (Caldaia, pompa_calore) (7,6 MiB, 1.034 hits)
Schede di rilievo dati di esempio

Abitazione di 140 mq presso la quale è installata una caldaia murale combinata regolata con un cronotermostato ed una pompa di calore a servizio della camera da letto di superficie pari a 18 mq. Non è presente il progetto dell’impianto termico né la dichiarazione di conformità. Tutti i vani sono scaldati con radiatori. Sono presenti due valvole termostatiche su due radiatori ed un termostato ON-OFF per la zona notte.

Dati di targa della caldaia combinata:

Potenza nominale al focolare 23,6 kW
Potenza nominale utile 21,4 kW
Rendimento nominale utile 90,7
Vaso di espansione 10 litri

Dati della Pompa di calore: (utilizzare il seguente fattore di conversione 1000 Btu/h = 0,29 kW):

compilare la scheda 4.4._bis riportando i dati rilevati. La scheda dovrà essere trattenuta dal tecnico che provvederà ad inserirne i contenuti nella corrispondente scheda (4.4) del libretto impianto del proprio cliente

 n° unità esterne = 1
n° unità interne = 1
Fabbricante: CLIMA
Modello: CALDOFREDDO
Potenza termica climatizzazione invernale 8.700 Btu/h = 2,5 kW
Potenza termica climatizzazione estiva: 9.000 Btu/h = 2,6 kW
COP 3,7
EER 3,5
Gas refrigerante R410a
Potenza assorbita raffrescamento = Potenza raffrescamento/EER = 2,6/3,5 = 0,75 kW
Potenza assorbita riscaldamento = Potenza riscaldamento/COP = 2,5/3,7 = 0,67 kW

 

Dati regolazione:

Cronotermostato Data installazione 22.10.2003
Produttore REGOLO – Modello FACILE
Livelli temperatura 2 – Livelli regolazione 2
Termostato ON OFF zona notte con valvola di zona

 

In questo caso occorre compilare anche la Scheda 4.4bis che il tecnico porterà in ufficio per l’inserimento dei dati relativi alla pompa di calore.

 

Esempio n°2 (caldaia, pannelli radianti, pannello solare)

  Esempio 2 (caldaia, pannelli radianti, pannello_solare) (7,0 MiB, 647 hits)
Schede di rilievo dati di esempio

 

Abitazione di 90 mq presso la quale è installata una caldaia murale combinata a condensazione regolata con una centralina climatica integrata nel generatore. Non è presente il progetto dell’impianto termico né la dichiarazione di conformità. Tutti i vani sono scaldati con pannelli radianti con pompa aggiuntiva sul collettore di distribuzione. È presente infine un sistema a pannelli solari costituito da due collettori con superficie di 4,5 mq per la produzione di acqua calda sanitaria con un serbatoio di accumulo. È presente infine un sistema di trattamento acqua calda sanitaria con dosatori di polifosfati.

Dati di targa della caldaia combinata:

Potenza nominale al focolare (su p.c.i – Hi) = 20,0 kW
Potenza nominale al focolare (su p.c.s – Hs) = 22,0 kW
Rendimento alla portata termica nominale (60/80°C) = 97,8 %
Rendimento alla portata termica nominale (30,/50°C) = 106,2 %
Rendimento al 30% (30°C) = 108,1 %
Potenza termica utile = non fornita(può essere calcolata moltiplicando la Potenza nominale al focolare su p.c.i. per il rendimento termico utile 60/80 °C) = 20,0 x 0.978 = 19,56 kW

 

Dati regolazione:

Centralina climatica integrata Produttore (produttore caldaia) – Modello (fornito da produttore caldaia)
Livelli temperatura 2 – Livelli regolazione 2

Dati pompa:

Fabbricante: CIRCOLO          Modello: PANNELLI
Data Installazione: 24 ottobre 2006 Giri variabili NO – Potenza Nominale = 0,65 kW

Dati pannello solare:

Superficie 4,5 mq. Installazione 13.07.2011
Fabbricante SOLAR

Dati serbatoio accumulo:

Installazione 13.07.2011.
Fabbricante:ACCUH2O – Modello ACS350 – Matricola AB01034CC
Capacità 350 litri Coibentato

 

In questo caso occorre consegnare all’utente anche la scheda 14.4 ove il responsabile dell’impianto potrà riportare i consumi di prodotti chimici per il trattamento dell’acqua calda sanitaria.

 

 

Esempio n°3 (caldaia, impianto biomassa)

  Esempio 3 (caldaia, impianto_biomassa) (9,7 MiB, 608 hits)
Schede di rilievo dati di esempio

 

Abitazione di 110 mq presso la quale è installata una caldaia murale combinata regolata con un cronotermostato. È presente una stufa a pellets ed un a pompa di calore per il soggiorno con superficie pari 20 mq. Non è presente il progetto dell’impianto termico né la dichiarazione di conformità. Tutti i vani sono scaldati con radiatori.

Dati di targa della caldaia combinata:

Potenza nominale utile = 25,0 kW
Rendimento nominale utile = 92,4 %

 

Dati di targa stufa a pellets:

compilare la scheda 4.1bis riportando i dati rilevati. La scheda dovrà essere trattenuta dal tecnico che provvederà ad inserirne i contenuti nella corrispondente scheda (4.1) del libretto impianto del proprio cliente

Data Installazione: 10.06.2009
Fabbricante: BIOCALDO
Modello: PEL25
Potenza nominale utile = 7,0 kW
Rendimento nominale utile = 82,4 %

 

Dati regolazione:

Cronotermostato: Produttore REGOLO – Modello FACILE
Livelli temperatura 2 – Livelli regolazione 2

 

In questo caso occorre compilare anche la Scheda 4.1bis che il tecnico porterà in ufficio per l’inserimento dei dati relativi alla stufa a pellets.

All’utente dovrà essere consegnata anche la scheda 14.1 ove il responsabile dell’impianto potrà annotare i consumi di pellet.

  1. Nessun commento ancora.

Devi essere collegato per inviare un commento.